Rho-Monza, Massimo Gatti: “Assalto alla collinetta!”

rho-monza collinettaMilano, 14 luglio 2014. Dichiarazioni di Massimo Gatti, già Capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia-PRC-PdCI:

Con un’azione di forza vergognosa, questo pomeriggio è stato sgomberato il presidio a difesa della collinetta del Parco del Seveso di Paderno ed è stata recintata l’area di cantiere. Da giovedì scorso, grazie ad una ampia mobilitazione popolare, uno dei luoghi verdi più significativi della città, era infatti presidiato senza sosta da cittadine e cittadine contrari all’apertura di un altro cantiere della Rho-Monza, peraltro privo delle necessarie autorizzazioni e senza alcuna speranza di poter giungere a conclusione in tempo per EXPO. Un clamoroso abuso perpetrato senza vergogna da parte di Governo nazionale, Regione Lombardia e Serravalle, di fronte al quale la nuova amministrazione di Paderno con Sindaco di Forza Italia non ha opposto nessuna resistenza, a differenza invece della parrocchia che ha voluto portare la propria solidarietà e vicinanza ai manifestanti. Anch’io ho risposto all’appello di cittadine e cittadini che chiedevano soltanto il rispetto della legge e la tutela della salute e del territorio, e da giovedì ho partecipato al presidio. La battaglia non si ferma certo qui! Tutte le operazioni verranno controllate quotidianamente, anche in riferimento ai precedenti giudiziari per infiltrazioni malavitose o mafiose e corruzione degli ex titolari delle ditte impegnate nell’opera, nonché ai ricorsi tuttora pendenti al TAR. A breve verranno decisi i prossimi passi in modo collettivo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...