Provincia di Milano, Massimo Gatti: “Il pessimo e misero finale di Podestà”

vivaio3Milano, 24 giugno 2014. In riferimento ai provvedimenti assunti dal Presidente Podestà nella giornata conclusiva del Consiglio provinciale di Milano, Massimo Gattigià Capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia-PRC-PdCI, ha dichiarato:

Nella seduta conclusiva del Consiglio provinciale, nella sua breve apparizione il Presidente Podestà ha annunciato che sarebbe restato il ‘tempo necessario’, senza specificare cosa avrebbe fatto e quali scelte avrebbe assunto durante questo periodo di tempo imprecisato. Pochi minuti dopo la conclusione del Consiglio, con grande disprezzo dell’aula che aveva appena lasciato, abbiamo capito cosa voleva dire: ha licenziato senza preavviso gli Assessori Del Nero e De Nicola, sostituendoli con fedelissimi del suo cerchietto magico. Il Presidente non si è però limitato alle defenestrazioni. A fronte di centinaia di precari a tempo determinato e di personale in staff, che da tempo chiedevano una risposta sul proprio futuro, Podestà per l’ennesima volta ha deciso di non rispondere, pensando soltanto al proprio entourageLa Provincia di Milano non poteva finire peggio, a dimostrazione della cattiva gestione dell’ente da parte del Presidente Podestà e della sua maggioranza, che hanno abbandonato al proprio destino 150 anni di storia e centinaia di dipendenti di grande esperienza e competenza. Dulcis in fundo, non è poi mancata la classica ciliegina sulla torta: l’ultima Giunta di ieri, insieme agli Assessori, ha licenziato anche una serie di importantissimi provvedimenti fermi da anni, come i bilanci di AFOL Milano dal 2011 al 2013. Il tutto nel più totale silenzio, senza alcuna discussione, senza rispondere in Consiglio ai rilievi della Corte dei Conti e senza arrossire per aver assicurato alla Presidente di AFOL Milano non la decadenza, ma un posto fisso in SerravalleIl Consiglio provinciale ha finito il suo mandato, ma continueremo a vigilare per impedire che la nuova Città metropolitana nasca già macchiata da ulteriori manovre da fine impero. Intendo infine esprimere la mia sincera vicinanza e solidarietà agli ex Assessori Del Nero e De Nicola. Nonostante le differenze di carattere politico e culturale che ci hanno diviso in questi anni, va riconosciuto loro il merito di non essersi mai sottratti al confronto pubblico su temi molto complessi come il lavoro e le infrastrutture, anche in contesti difficili e spinosi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...