Ricerca idrocarburi in Martesana, Massimo Gatti: “No alle trivellazioni!”

NOTRIVMARTESANAMilano, 22 aprile 2014. Il capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia – Rifondazione – Comunisti Italiani, Massimo Gatti, ha aderito alla biciclettata organizzata sabato scorso a Melzo dal Comitato Martesana Libera contro il progetto della Mac Oil di realizzare alcune trivellazioni per la ricerca e l’estrazione di idrocarburi nella zona a Est di Milano.

“L’idea di fare trivellazioni alla ricerca di idrocarburi è sbagliata e pericolosa come emerge da diversi documenti ufficiali. – ha dichiarato il capogruppo Massimo Gatti – Non ultimo la Delibera n. X/1568 della Giunta Regionale lombarda nella quale si conferma che: “I gravi eventi sismici verificatisi nel mese di maggio 2012 nelle Regioni Lombardia ed Emilia Romagna, in aree con presenza di impianti di stoccaggio, hanno suggerito l’opportunità di valutare in modo adeguato anche gli effetti indotti dall’esercizio di impianti di stoccaggio dal punto di vista sismico.
In particolare, il Commissario delegato Errani del Dipartimento della Protezione Civile ha ritenuto di istituire una Commissione Internazionale Tecnico-Scientifica per la valutazione delle possibili relazioni tra attività di perforazione per gli idrocarburi e aumento dell’attività sismica in Emilia-Romagna”.
Legittime e giuste quindi le preoccupazioni e le proteste dei cittadini e del Comitato Martesana Libera; così come quelle dei cittadini del territorio di Cornegliano Laudense minacciati dalla costruzione di un deposito di gas naturale, contro il quale ci battiamo da più di un anno.
In attesa dell’esito della Commissione Nazionale della Protezione Civile, occorre sospendere immediatamente tutti i progetti di trivellazione attivati e non.
Dopo i danni devastanti procurati da TEM e BREBEMI ad un territorio che ha nell’agricoltura una risorsa strategica, non si possono accettare ulteriori speculazioni, devastazioni e trivellazioni. Si pensi piuttosto ad investire nel trasporto pubblico che ha ancora prezzi troppi alti e in molti di questi territori non è nemmeno garantito”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...