TEM, Massimo Gatti: “In un anno quasi raddoppiati i costi per servizi di TE SpA, oggi superano i due milioni. Una vergogna”

Milano, 3 luglio 2013. “Leggendo il bilancio 2012 di TE SpA, società esecutiva della galassia TEM creata ad hoc per moltiplicare le poltrone, è vergognoso verificare che anche quest’anno la società chiude con una perdita di 2.794.161 euro.

A fronte di questo disavanzo, i “costi per servizi” di TE SpA sono invece quasi raddoppiati in un anno. Si passa dai 1.417.298 euro del 2011 ai 2.261.487 euro del 2012, anno in cui Stefano Maullu, noto “trasportista” già silurato dalla Giunta Formigoni, è stato nominato Amministratore Delegato. – è quanto dichiarato dal Capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti, in merito all’approvazione del bilancio di Tangenziale Esterna SpA (TE SpA) da parte dell’Assemblea dei soci tenutasi il 2 maggio 2013 – Ancor più imbarazzante scoprire che le “Consulenze tecniche” quadruplicano passando da 113.056 euro a 454.377 euro. Il CdA non si fa mancare nulla e gli “Emolumenti consiglio di Amministrazione” passano da 393.580 euro a 546.571 euro. Per chiudere in bellezza, si fa per dire, la voce “Partecipazioni ad eventi” passa da 24.020 euro a 80.370 euro.

La costituzione di TE SpA si conferma l’ennesimo esempio del vergognoso uso privato di istituzioni e risorse pubbliche. Uno schiaffo in faccia inaccettabile alle migliaia di cittadine e cittadini che stanno facendo enormi sacrifici per sopravvivere alla crisi.

Dopo 10 anni di TEM, fatti di consulenze inutili, alti stipendi e sprechi, occorre fermare l’assalto alle casse delle Stato da parte dei noti professionisti delle poltrone. Il governo Letta-Alfano ha collocato la compagnia delle opere, con Maurizio Lupi, al Ministero del Infrastrutture per peggiorare ulteriormente la situazione e ha regalato ben 350 milioni di soldi pubblici agli asfaltatori di TEM, altroché project-financing!

Oggi, inoltre, scopriamo che, fuori tempo massimo, si propone, solo a parole, una vera e propria elemosina agli agricoltori espropriati.

La nostra lotta dal basso per fermare la TEM continua. Chiediamo che tutte le risorse stanziate per le nuove autostrade inutili e dannose, con il continuo moltiplicarsi di cave e dei rischi di infiltrazioni mafiose, vengano dirottate su progetti per rilanciare il trasporto pubblico e la mobilità alternativa, l’agricoltura, l’edilizia scolastica, la manutenzione del territorio. Solo così si può davvero rilanciare l’economia nel nostro territorio creando buona occupazione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...