Smog, Massimo Gatti: “Subito investimenti per il trasporto pubblico”

Milano, 30 ottobre 2012. Il Capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia – Rifondazione Comunista – PdCI, Massimo Gatti, intervenendo durante la commissione provinciale ambiente di questa mattina che aveva all’ordine del giorno la discussione sugli esiti del Convegno “Un’aria pulita è possibile: una strategia condivisa per combattere l’inquinamento a Milano”, promosso dalla Camera di Commercio l’8 ottobre scorso, ha dichiarato:

“Per combattere efficacemente l’inquinamento occorre innanzitutto smettere di buttar via quattrini pubblici costruendo nuove autostrade inutili, distruggendo l’agricoltura e il verde del Parco Sud con ben 13 cantieri TEM aperti e investirli piuttosto nella mobilità pubblica e sostenibile prolungando la M2 verso Vimercate e la M3 verso Paullo. È irresponsabile non sospendere i lavori TEM, così come chiesto dal Coordinamento Interprovinciale per la Mobilità Sostenibile e vista la inconsistenza delle cosiddette risorse private e i prossimi giudizi al TAR sulle richieste di sospensiva.
Occorre attuare subito e in modo continuativo misure già sperimentate: targhe alterne per il periodo invernale, chiusura dei centri storici, sostegno alla mobilità ciclabile e controllo degli impianti di riscaldamento, oltre che applicare il protocollo del 2011 che deve coinvolgere molti soggetti in più rispetto ai 30 comuni firmatari.
Il Comune di Milano, finalmente, deve battersi perché nell’aera metropolitana ci si sposti con i mezzi pubblici e non con le autostrade.
Per ridurre sul serio l’inquinamento va data priorità assoluta alle richieste provenienti dal territorio partendo dall’interramento della Rho-Monza chiesto dai Comitati e da cinque Comuni del nord Milano.
Bisogna far partire immediatamente la sperimentazione del biglietto unico per favorire l’uso dei mezzi pubblici.
I tagli drammatici e gli aumenti indiscriminati dei costi per i pendolari vanno in direzione ottusamente sbagliata.
Occorre che tutti assumano il trasporto pubblico come priorità, che è esattamente il contrario di quanto fatto finora dai governi nazionali che si succedono e dalle giunte di Regione Lombardia e Provincia di Milano. Le Istituzioni hanno il dovere di tutelare la salute e la vita delle cittadine e dei cittadini, così come stanno facendo da tempo le persone impegnate nel Presidio permanente Martesana”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...