Brebemi, Gatti (Altra Provincia-PRC-PdCI): “Non ci arrendiamo: va cancellata, così come la TEM. Non c’è alternativa al trasporto pubblico”

Milano, 29 dicembre 2011. “Alla luce degli ultimi avvenimenti giudiziari occorre che Formigoni, Gibelli e Cattaneo, e quindi PDL e Lega al governo di Regione Lombardia provvedano a vigilare con attenzione sui cantieri della BreBeMi dal momento che fino ad oggi non hanno fatto assolutamente nulla– è quanto dichiarato dal Capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti, in merito alla decisione del tribunale del riesame di Brescia che ha accolto l’istanza di dissequestro presentata da Brebemi e consorzio Bbm dei cantieri che erano stati bloccati per traffico illecito di rifiuti (con l’esclusione dei sei chilometri in cui ha operato la ditta Locatelli sulle cui attività in Provincia di Milano il Capogruppo ha presentato un’apposita interrogazione il 27 dicembre 2011) – Per salvaguardare e garantire un futuro ai lavoratori occorre rilanciare la buona occupazione creando immediatamente nuovi posti di lavoro attraverso un grande piano di manutenzione straordinaria delle strade e delle scuole, nel potenziamento del trasporto pubblico locale (con il prolungamento della M2 a Vimercate e M3 a Paullo) per l’interramento della Rho-Monza, nonché nel riassetto idrogeologico del territorio.
Brebemi si sta dimostrando per quello che è: un enorme spreco di denaro (il costo iniziale al momento dell’approvazione di 850 milioni di euro oggi è aumentato a 2.400 milioni), un attentato all’agricoltura e all’ambiente e un obiettivo appetitoso per ecomafie e malaffare. Innanzi a questo fallimento, insieme ai Comitati, agli agricoltori, alle Associazioni e ad una parte degli amministratori locali continuiamo a sostenere che la BreBeMi va fermata, così come la TEM e le nuove inutili autostrade. Comunque la mobilitazione popolare non si fermeràcome dimostrato anche in questi giorni dal Coordinamento Interprovinciale per la Mobilità Sostenibile.
Passera, Podestà e Formigoni pensino a questo anziché sprecare denaro pubblico in nuove dannose grandi opere inutili, per cui, dopo pensioni e stipendi, ritengono di dover tagliare anche sulla salute delle persone e delle comunità.
Serravalle non va svenduta e privatizzata piazzando gli amici degli amici nel cda. Si reprima subito la corruzione e si eliminino le consulenze. Si ascoltino le maestranze per investire nella viabilità utile e nel trasporto pubblico.
Continuiamo a sollecitare il Comune di Milano affinché finalmente la nuova amministrazione si schieri con i pendolari e per una politica metropolitana della mobilità. Invitiamo alla massima attenzione il Ministro Passera affinché, oltre a ricevere banchieri, padroni e Assessori, incontri e ascolti i Comitati e le persone in carne ed ossa per decidere in base all’ interesse di molti e non al privilegio di pochi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...