Criminalità, Gatti e Mauri: “PDL e Lega dicono no ai fondi per le associazioni anti-racket”

Milano, 22 marzo 2011. Il Consiglio Provinciale, nel corso della seduta di ieri pomeriggio, nella quale si stava affrontando la discussione sul bilancio preventivo 2011, ha bocciato, con 23 voti contrari (PDL e Lega Nord) e 15 a favore (PD, IdV, UdC, Lista un’Altra Provincia-PRC-PdCI e Lista Penati), l’ordine del giorno presentato dall’opposizione che chiedeva un impegno del Consiglio Provinciale, del Presidente e della Giunta della Provincia di Milano a stanziare, nel bilancio di previsione 2011, le risorse necessarie a sostenere tutte le associazioni impegnate nella lotta contro la criminalità e per la difesa della legalità. 

L’ordine del giorno chiedeva, inoltre, al Consiglio e al Presidente della Provincia di farsi parte diligente, in collaborazione e coordinamento con Regione Lombardia e Comune di Milano, per individuare sedi idonee ad ospitare le attività delle associazioni che combattono criminalità, racket ed usura.

L’ordine del giorno sollecitava, infine, un impegno del Consiglio provinciale e del Presidente del Consiglio a ripristinare la Sottocommissione Consiliare di Studio sulle infiltrazioni nel territorio della Criminalità organizzata, già attiva dal dicembre 2008 all’aprile 2009 e non ancora ricostituita.

“Di fronte all’emergenza criminalità, all’infiltrazione della ‘ndrangheta nel sistema economico milanese e lombardo, come segnalato dalle forze di polizia e dalla magistratura, e al perdurare di gravi fatti di corruzione, come dimostrano gli arresti di questa mattina a Buccinasco, – dichiara il Capogruppo in Provincia per Lista un’Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti – trovo vergognosa e gravissima la bocciatura da parte di PDL e Lega Nord dell’ ordine del giorno che abbiamo presentato ieri in consiglio provinciale a favore delle associazioni che si battono per la legalità e contro criminalità e racket, come SOS Racket e Usura di Frediano Manzi che da mesi chiede alla Provincia, purtroppo invano, una sede per l’associazione. La discussione sul bilancio è partita decisamente con il piede sbagliato.

Come al solito PDL e Lega sono molto bravi a spendere parole di condanna, ma, quando si tratta di assumere misure concrete che danno il segnale di una partecipazione attiva delle Istituzioni alle azioni di contrasto della criminalità, non fanno assolutamente nulla.

Vergognoso anche che la discussione generale sul bilancio della Provincia di Milano sia avvenuta, ancora una volta, senza la presenza in aula di Podestà, del Vice Presidente e di gran parte della Giunta provinciale”

“Dopo l’allarme lanciato nelle settimane scorse dalla Direzione Regionale Antimafia – ha continuato Matteo Mauri, capogruppo del Partito Democratico in Provincia di Milano – sulle infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e produttivo della Lombardia e dopo i recenti arresti di esponenti dell’ndrangheta e di rappresentati di istituzioni in zone al alta densità mafiosa, riteniamo inconcepibile che la maggioranza di centrodestra abbia bocciato la richiesta di una Commissione antimafia. Le istituzioni dovrebbero rappresentare un baluardo contro la criminalità organizzata e non tirare i remi in barca”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...