Variazione bilancio Provincia, Massimo Gatti: “Mancano 25milioni! PDL e Lega incapaci”

Milano, 1 ottobre 2010. In merito discussione sulla variazione al Bilancio di Previsione 2010 avvenuta ieri pomeriggio in Consiglio provinciale, il Capogruppo in Provincia di Milano per Lista civica un’Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti, ha dichiarato:

“L’ennesima assenza dall’aula di Podestà è la conferma di come questa giunta ignori il ruolo del consiglio provinciale e, soprattutto di quanto non interessi affatto la discussione su un tema così delicato come quello della variazione di bilancio. Pdl e Lega coprono il buco di 12 milioni per le mancate entrate tributarie e di oltre 6 milioni per le entrate extra tributarie, con la pezza della vendita degli immobili senza nessuna proposta strategica, ma gli immobili da vendere non sono infiniti ed è inaccettabile gestire il bilancio provinciale in questo modo. Che fine hanno fatto gli introiti provenienti da Serravalle che al 52% è di proprietà della Provincia? Tutti spesi in pubblicità e consulenze? Possibile che la giunta Podestà non riesca a ricavare neanche un euro per il bilancio provinciale da questa gallina dalle uova d’oro? Ci spieghi poi Podestà cos’ha portato a casa per il trasporto pubblico locale oltre ai vergognosi tagli imposti da Tremonti e Formigoni. Che fine ha fatto poi la proposta di introitare il bollo auto da parte della Provincia al posto di Regione Lombardia che Podestà ha fatto qualche tempo fa? Possibile che Pdl e Lega in Provincia non siano in grado di portare a casa alcun risultato? Certo l’Assenza del Presidente della Provincia dall’aula non contribuisce a dare risposte a queste domande. La nebulosità su questa materia così importante è segno dell’ incapacità totale del centro destra. I revisori dei conti, infine, a fronte di 25 milioni di euro di variazione se la sono cavata con una relazione di due paginette. Un po’ poco. Attendono ancora risposta anche le domande dell’opposizione poste in aula il 28 luglio scorso in merito a questo delicato organo di garanzia che è presieduto da chi, a nostro modo di vedere, non da più le garanzie necessarie a presiederlo, in attesa del completamento delle indagini in corso sulle infiltrazioni mafiose nel nostro territorio. Non si può continuare a tacere su questo punto!”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...