S.P. Rho-Monza, Massimo Gatti: “PDL e Lega bocciano le mozioni delle opposizioni. Podestà deve ascoltare i cittadini! La nuova strada va interrata”

Milano, 29 settembre 2010. Il Consiglio provinciale di Milano ha discusso ieri a Palazzo Isimbardi due mozioni presentate dalle opposizioni in merito al progetto di riqualificazione della strada provinciale 44 Rho-Monza. Alla riunione hanno partecipato anche i cittadini e i rappresentanti del comitato che chiede l’interramento della nuova strada. Il Capogruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti, ha dichiarato:

“Se è stato possibile discutere in Consiglio della Rho-Monza lo si deve alla mobilitazione continua e competente dei cittadini e del comitato, ai quali ribadisco il nostro pieno sostegno, e all’opposizione che, nonostante la contrarietà di PDL e Lega Nord, ha preteso, presentando una mozione urgente e un ordine del giorno, che la discussione su questo punto cruciale venisse affrontata alla luce del sole e alla presenza dei cittadini residenti nei territori coinvolti nel progetto, a partire da quelli di Paderno Dugnano e di Novate Milanese. Abbiamo chiesto al Presidente Podestà di farsi promotore di una nuova convocazione della conferenza di servizio con all’ordine del giorno la modifica del progetto in modo da prevedere l’interramento della nuova strada soprattutto nel tratto di attraversamento dell’abitato del Comune di Paderno Dugnano. Podestà e la sua giunta devono smettere di comportarsi come la scimmietta che non vede, non parla e non sente e devono dare subito ascolto ai cittadini, al comitato e agli amministratori comunali di Novate Milanese e di Paderno Dugnano. L’assenza del Presidente Podestà nel Consiglio di ieri è vergognosa! L’unico obiettivo evidente di PDL e Lega Nord sembra invece essere, purtroppo, unicamente quello di obbedire agli ordini dei poteri forti ignorando completamente gli interessi dei cittadini del territorio. Per questo hanno bocciato le mozioni che chiedevano l’interramento. Abbiamo chiesto, infine, che Podestà sospenda o annulli ogni decisione assunta dalla Giunta o attraverso le società controllate dalla Provincia, fino al raggiungimento di quello che dovrebbe essere l’obiettivo primario di ogni Amministrazione pubblica, cioè la salvaguardia del bene comune. Invece che sperperare denaro pubblico per un Expo che non c’è, si investano piuttosto risorse pubbliche per la salute delle cittadine e dei cittadini e per l’interramento della Rho-Monza!”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...