San Carlo di Sesto Ulteriano, lavoratori in lotta. Massimo Gatti: “Massima solidarietà”

Milano, 4 maggio 2010. Il capogruppo in Provincia di Milano per Lista Civica un’Altra Provincia-Prc-Pdci, Massimo Gatti, ha partecipato questa mattina alla protesta dei lavoratori in sciopero davanti ai cancelli della San Carlo di via Basento a Sesto Ulteriano – San Giuliano Milanese in provincia di Milano e questo pomeriggio parteciperà all’assemblea che si terrà alle 17.30 presso la sala del Consiglio Comunale di San Giuliano. 

I lavoratori della San Carlo hanno indetto uno sciopero dalle 5.30 di oggi fino a notte per lottare contro i licenziamenti annunciati dalla azienda il 22 marzo scorso. Dopo ben 5 mobilità la San Carlo prosegue nello smantellamento dei dipendenti con contratto a tempo indeterminato per sostituirli con lavoratori precari e con le cooperative. Nonostante il bilancio sia in attivo, l’azienda non pare interessata a sviluppare l’attività nel sito di Sesto Ulteriano – San Giuliano Milanese.

 “Alle lavoratrici e ai lavoratori della San Carlo in lotta va tutta la nostra solidarietà – dichiara Massimo Gatti – E’ indegno che anche aziende in attivo e con profitti, come la San Carlo, decidano, con la scusa della crisi, di smantellare i loro siti produttivi, licenziando ed esternalizzando con il solo fine di aumentare ulteriormente i profitti sulla pelle delle lavoratrici e dei lavoratori. Bisogna prevenire ulteriori speculazioni che cancellano le aree produttive per incrementare unicamente le rendite di pochi. Ho già presentato un’interrogazione in Consiglio provinciale in merito alla questione San Carlo e spero che Podestà e l’Assessore al lavoro Del Nero rispondano al più presto a me, ma soprattutto ai lavoratori che stanno perdendo il posto di lavoro ”.

Annunci