Pendolari sud-est in Provincia, Gatti: “Ottime le proposte fatte dai pendolari, la Provincia si impegni per realizzarle”

Milano, 11 febbraio 2010. I pendolari del Sud-Est milanese, rappresentati dal circolo Erbamatta di Legambiente, dal Comitato CPM3 e da alcuni partiti e liste civiche del territorio, sono intervenuti nel pomeriggio di ieri nella Commissione provinciale Viabilità e Trasporti per presentare le loro proposte per fare fronte all’emergenza traffico che attanaglia l’ex SS 145 (Paullese) in seguito ai lavori in corso per il raddoppio delle corsie.

Alla Provincia i pendolari hanno chiesto innanzitutto di coordinare e mettere in atto interventi immediati quali: corsie preferenziali per gli autobus, incentivazione del “car pooling” (auto in condivisione) e riduzione del costo dei biglietti e abbonamenti per rilanciare l’utilizzo dei mezzi pubblici. I pendolari hanno chiesto, inoltre, un impegno per finanziare uno studio di fattibilità in merito alla realizzazione di una corsia preferenziale riservata agli autobus su quella che sarà la paullese riqualificata.

“I pendolari oggi hanno sollevato un problema evidentissimo che noi da tempo già denunciamo in Consiglio provinciale e nel territorio. – ha dichiarato il Capoggruppo in Provincia di Milano per Lista un’Altra Provincia-Prc-Pdci, Massimo Gatti – Le condizioni di viaggio per i pendolari del sud-est hanno subito un peggioramento notevole e non sono più sostenibili.

La soluzione è l’agognata realizzazione del prolungamento della MM3 verso Paullo, ma il Ministro Castelli ha dichiarato giusto ieri che in Finanziaria 2010 per metropolitane, Anas e leggi obiettivo ci sono zero euro. La Provincia si deve comunque attivare per prendere provvedimenti immediati per venire incontro alle richieste dei pendolari pretendendo il rispetto degli accordi per il ferro e sostenendo la mobilità ciclabile.

All’Assessore De Nicola ho chiesto innanzitutto rassicurazione sui tempi del cantiere. La Provincia deve vigilare attentamente affinché il termine dell’ottobre 2011 sia rispettato con una attenzione massima alla sicurezza stradale e dei cantieri.

L’Amministrazione provinciale deve poi perseguire con determinazione l’istituzione di un biglietto unico in modo da incentivare al massimo l’uso dei mezzi pubblici e assicurando il potenziamento degli autobus in circolazione.

Va messo in cantiere anche la realizzazione di un parcheggio più capiente a San Donato in grado di soddisfare la richiesta dell’utenza e che abbia il prezzo convenzionato ATM.

Occorre, infine, che nella discussione del bilancio 2010, la Giunta provinciale e il suo Presidente, non si dimentichino degli impegni presi con questi pendolari. Portino al più presto in consiglio lo studio di fattibilità sulla corsia preferenziale per i bus della Pauellese e lo discutano con consiglieri e Cittadini”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...