Chiusura SOS-Racket-Usura, Gatti (un’Altra Provincia-Prc-Pdci): “La Provincia trovi una sede”

Milano, 8 febbraio 2010. In merito alle minacce rivolte contro il Presidente dell’Associazione Sos Racket e usura, Frediano Manzi, e alla decisione presa dal direttivo di sciogliere l’Associazione medesima, il Capogruppo in Provincia di Milano per Lista civica un’Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti, dichiara:

“Esprimo la nostra piena solidarietà e vicinanza a Frediano Manzi da anni impegnato in un preziosissimo lavoro di denuncia contro la criminalità organizzata e il racket.

Bene i riconoscimenti istituzionali all’Associazione Sos racket e usura, come l’Isimbardino assegnato in dicembre dalla Provincia, ma non è sufficiente. E’ necessario sviluppare immediatamente un’azione coordinata delle Istituzioni per fornire aiuto concreto e protezione a Frediano Manzi e ai volontari dell’Associazione, a partire dall’assegnazione di una sede.

La Provincia di Milano gestisce un patrimonio immobiliare molto ricco. Nel prossimo consiglio provinciale chiederò a Podestà di trovare subito una sede per l’Associazione. Sarebbe un segnale concreto di presenza delle Istituzioni, che, forse, potrebbe convincere Manzi a tornare sulla sua decisione di chiudere. Il Paese e la nostra provincia non possono permettersi di perdere un presidio di legalità come Sos Racket e usura. Sarebbe una sconfitta per tutti”.

Annunci